IL MOMENTO DECISIVO IN FOTOGRAFIA NON ESISTE

Se ancora credi al mito del “momento decisivo” è perché non hai mai sentito parlare del Contact Sheet!

Quando uscì il libro dell’Agenzia Magnum Photos che tratta appunto l’argomento dei contact sheet, fu una rivelazione perché fece cadere il mito del famoso “Momento decisivo”.

Magnum Contact Sheet BOOK

Perché?

Molte delle foto famose scattate dai grandi fotografi, sono in realtà il risultato di una scelta di uno scatto fra tanti. La scelta della foto da utilizzare viene eseguita proprio guardando lo sviluppo di tutti i provini dell’intero reportage, disposti in sequenza su un unico foglio (il contact sheet, appunto).

La foto che vedi qui sotto è stata scattata dal fotografo Elliott Erwitt (nato Elio Romano Erwitz, fotografo statunitense specializzato in fotografia pubblicitaria e documentaria, noto per i suoi scatti in bianco e nero che ritraggono situazioni ironiche e assurde di tutti i giorni – wikipedia).

Questo scatto è perfetto, la composizione è perfetta, l’esposizione è perfetta, il cane e la donna sembra che addirittura si siano messi volutamente in posizione per farsi fotografare.

Ebbene, questa immagine è in realtà il prodotto di una selezione tra tanti fotogrammi, e di una ri-composizione tramite crop del fotogramma in fine selezionato (terzo fotogramma sulla prima riga a partire da sinistra):

Naturalmente con queste parole non è mia intenzione sminuire né il lavoro di Elliott Erwitt, né di tutti gli altri grandi fotografi o di tutti coloro che utilizzano il contact sheet per selezionare i propri scatti, sia chiaro.

Al di là degli aspetti tecnici di uno scatto, e al di là del fatto che si ottenga una “possibilità di scelta”, rimane l’assoluta certezza che la capacità e la sensibilità di osservare una scena e saper prevedere quello che sta per accadere in un determinato momento, siano caratteristiche fondamentali per poter ottenere una sequenza di scatti sensati:

“la possibilità di scelta bisogna sapersela creare”.

Quello che viene da chiedersi in definitiva però è: considerando gli importanti risultati ottenuti da questi grandi nomi della fotografia con metodi e strumenti tradizionali, “quali meraviglie sarebbero in grado di produrre oggi con la tecnologia digitale?

Buone foto a tutti e a presto!

Daniele

0

No Comments Yet.

Leave a Reply