FOTOGRAFIA E STREET PHOTOGRAPHY DA CASA

Cari amici,

con la speranza che stiate tutti bene, sono sicuro che in questo memento avreste una voglia pazzesca di uscire in strada con la vostra fotocamera. Belle giornate, magari a casa da lavoro, con tanto tempo a disposizione…

Non so se capiti anche a voi, ma io sono fatto così: quando non riesco a dedicarmi con un po’ di continuità a hobby o interessi che siano, entro in una fase di declino che un po’ alla volta mi porta a mollare tutto…

Siccome ho deciso che questa volta ciò non dovesse capitare, al fine di tenere vivo l’interesse ho pensato ad una serie di attività a tema fotografico alle quali potersi dedicare in questo momento particolare. Idee per investire al meglio il proprio tempo. Idee che permettessero di dedicarsi alla fotografia e alla street photography restando a casa (o comunque vicino a casa), a causa dell’emergenza COVID19.

La strada chiama come sempre, ma purtroppo in questo momento non possiamo rispondere come avremmo fatto in condizioni normali…

Ho deciso volutamente di utilizzare i due termini “fotografia” e “street photogrpahy” non perché li consideri due “mondi separati”. Ma solamente perché alcune delle attività che sto per proporvi sono più specifiche per la street photography, altre riguardano la fotografia in generale.

1 – FOTOGRAFIA E STREET PHOTOGRAPHY DA CASA… E SOTTO CASA

La passeggiata sotto casa o comunque in prossimità della propria abitazione è consentita. Quindi perché non sfruttare l’occasione per conoscere in modo più approfondito la zona nella quale vivi?

Quante volte sarai passato per le stesse strade senza mai cogliere i dettagli?

Prova ad osservare con occhio diverso.

Texture, muri scrostati, scritte sui muri, serrande di negozi di varie tonalità di colore, portoni di legno più, o meno consumati dal tempo. Ma non solo: attraversamenti pedonali, vie secondarie talmente “insignificanti” che in condizioni normali non avresti neanche mai notato.

Conoscere al meglio il luogo in cui si vive significa disporre di un più ampio ventaglio di scelta e creatività. Significa disporre di nuovi stimoli!

Quando le cose torneranno alla normalità e potrai tornare liberamente in strada con la tua fotocamera, saprai che in quella zona c’è quella parete di quel colore e con quelle tracce di imperfezioni dovute al passare del tempo, che sarebbe perfetto come sfondo per il tipo di ritratto che hai intenzione di creare…

Fotografa tutto ciò che ti incuriosisce. Allena l’occhio ad osservare e a cogliere i dettagli. Potranno servirti in un prossimo futuro o addirittura… sul momento!

Guarda l’immagine qui sotto, come vedi è possibile dedicarsi alla fotografia e alla street photography anche da casa (o vicino a casa)…

Street Photography - Un esempio di dettaglio che si può cogliere quando ci si concentra per allenare l’occhio.
Ho effettuato questo scatto mentre ero in cerca di dettagli e nuove idee. Ad un certo punto mi è caduto l’occhio su questo paio di scarpe incivilmente buttato in strada. L’ attenzione è stata richiamata dal contrasto del rosso delle scarpe sullo sfondo grigio del manto stradale, e dal verde dei piccoli cespugli d’erba cresciti spontaneamente lungo la spaccatura del marciapiede…

2 – BACKUP E ARCHIVIO DELLE FOTO

Il secondo consiglio è di investire un po’ del vostro tempo a disposizione per mettere in ordine le vostre foto. Assicurarsi di avere un backup e delle copie ben organizzate all’interno di un archivio digitale potrà essere notevolmente importante e proficuo in termini di risparmio di tempo. Quando un domani avrai la necessità di reperire velocemente una foto che ricordi di aver scattato diversi anni prima, sapere dove mettere le mani ti farà risparmiare un sacco di tempo.

Io ho aperto un account su diversi spazi cloud:

Ognuno di questi mette a disposizione quantitativi di GB gratuitamente. Al momento per quanto mi riguarda sono sufficienti.

Il sistema di archiviazione sul cloud credo che sia tra i più sicuri e in oltre permette l’accesso e la visualizzazione dei propri contenuti da qualsiasi dispositivo online accedendo semplicemente all’account della piattaforma scelta per l’archiviazione.

Approfitto in oltre per ricordare che anche stampare le foto può mettervi ulteriormente in sicurezza. Poco tempo fa scrissi un articolo intitolato “LA STAMPA CHE TI SALVA” e che ti consiglio di leggere anche solo per curiosità!

3 – STUDIA E RISOLVI LE TUE LACUNE

La fotografia richiede molto studio e tanta sperimentazione. Se pensi di avere lacune su alcuni argomenti specifici prova a fare delle ricerche sulla rete. Alcuni mesi fa leggendo un articolo sul web mi resi conto di non conoscere molto l’argomento sulla gamma dinamica della fotocamera.

Dopo essermi documentato ed informato a riguardo, decisi di scrivere un articolo intitolato GAMMA DINAMICA IN FOTOGRAFIA – UN SEMPLICE TEST PER CONOSCERE LA PROPRIA STRUMENTAZIONE

Scrivere questo articolo servì anche a me per comprendere meglio l’argomento.

Consulta il web. Man mano che trovi degli argomenti a te sconosciuti o che pensi di non conoscere a fondo, elencali da qualche parte e fai delle ricerche più approfondite per scendere più nel dettaglio.

Ricorda, più argomenti nuovi troverai, più ti verrà voglia di sperimentare, più ti sarà possibile dare sfogo alla creatività!

4 – CONSULTA E STUDIA LIBRI DI FOTOGRAFIA: UN BUON MODO PER DEDICARSI ALLA FOTOGRAFIA E ALLA STREET PHOTOGRAPHY DA CASA

Nel caso ne possedessi già qualcuno e l’avessi già letto, non fermarti alla prima lettura. Riprendilo, osservalo, guarda le foto, studiale. Guarda la composizione delle foto, leggi le didascalie, cerca di capire quale tra gli autori pubblicati ti trasmettono emozioni più intense. Guarda il loro stile e cerca di capire cosa ti piace nello specifico.

Riporto qui di seguito i titoli dei libri che ho collezionato nel tempo. Ognuno di essi, in un modo o nell’altro mi è stato di notevole aiuto. Soprattutto perché mi ha permesso di capire che PRIMA DI INVESTIRE SOLDI IN ATTREZZATURA SUPER, E’ DECISAMENTE MEGLIO ACQUISTARE LIBRI!

  • I SEGRETI DELLA STREET PHOTOGRPAHY (Approccio, pratica, editing) – di Gildas Lepetit-Castel
  • STREET PHOTOGRAPHY – di David Gibson
  • STREET PHOTOGRAPHY Corso completo di Tecnica fotografica – di Brian Lloyd Duckett
  • CHROMA L’arte di illuminare la fotografia con il colore
  • IL RITRATTO PERFETTO L’arte di creare luci e ombre in fotografia – di Chris Knight
  • FOTOGRAFIA CREATIVA – di Franco Fontana
Fotografia e street photography da casa - Consigli su libri di fotografia per studiare quando si è costretti a stare a casa
Libri che ho collezionato nel tempo. Alcuni libri approfondiscono meglio certi argomenti, altri libri, altri argomenti. Ciascuno di questi libri ha avuto per me la sua parte di importanza…

SONO I LIBRI CHE STIMOLANO LA FANTASIA E LA CREATIVITÀ, NON L’ATTREZZATURA COSTOSA!

In questo periodo so bene che non potrai recarti in libreria, ma se possiedi qualche dispositivo Android o iOS potrai sempre scaricarti qualche app che possa servirti per acquistare e leggere e-book.

Sono d’accordo con te sul fatto che soprattutto i libri di fotografia andrebbero acquistati e consultati in formato cartaceo, ma al momento non è fattibile e tu devi investire al meglio il tuo tempo ora!

5 – LEGGI ALTRI LIBRI: NON FOSSILIZZARTI SOLO SULLA FOTOGRAFIA O SULLLA STREET PHOTOGRAPHY

Anche se potrebbe non sembrare, è possibile dedicarsi alla fotografia e alla street photography da casa anche leggendo libri che trattano argomenti completamente diversi.

Se vuoi lanciarti nel mondo della Street Photography prima o poi dovrai trovarti ad abbandonare quella conosciuta come “comfort zone” e uscire allo scoperto interagendo anche con persone che non conosci.

Se hai un carattere socievole non dovresti avere molti problemi. Ma se anche tu come me hai un carattere decisamente introverso, potresti prendere in considerazione libri più a carattere “psicologico”.

Non dico che tu debba metterti a studiare psicologia, ma la prossima volta che andrai in libreria, o che consulterai qualche store di eBook, dai una sbirciata anche alla sezione “autorealizzazione”.

Ti elenco qui di seguito alcuni libri che ho letto. Anche in questo caso, esattamente come per i libri di fotografia, ogni libro mi ha lasciato qualche informazione utile.

Cogli ciò che ti interessa da ognuno di essi.

  • FERMA IL CRICETO CHE HAI IN TESTA – di Serge Marquis
  • PICCOLO MANUALE PER NON FARSI METTERE I PIEDI IN TESTA – di Barbara Berckhan
  • L’ARTE DEL FARE: SCONFIGGERE LA PROCRASTINAZIONE – di Flavio Rossi
  • IL MONDO E’ PIENO DI CRETINI – di Thomas Erikson
  • MINDFULNESS – di Gill Hasson
Fotografia e street photogrpahy da casa, letture utili per comfort zone
Prima o poi ci si troverà a dover uscire dalla “comfort zone”. Ti troverai a dover interagire con le persone che non conosci. Queste letture e le altre elencate sopra possono essere di grande aiuto…

Indirettamente diventa un buon modo per dedicarti anche alla fotografia e alla street photography da casa: quando torneremo alla vita normale non vedrai l’ora di uscire con la tua fotocamera, fermare persone, interagire con loro, chiacchierare, e chiedere di poter fare a loro qualche scatto.

Non sarà certo una ”passeggiata”, ma ti sentirai decisamente più sicuro e incoraggiato.

E un Eventuale rifiuto non ti farà crollare il mondo addosso!

Nel caso in cui ti interessasse avere qualche informazione più specifica riguardo questo argomento, ti consiglio di leggere questo altro mio articolo: FOTOGRAFIA AD UNO SCONOSCIUTO

6 – FOTOGRAFIA E STREET PHOTOGRAPHY DA CASA: STUDIARE LA COMPOSIZIONE… LEGGENDO FUMETTI

Ti piacciono i fumetti?

A me molto. Non apprezzo molto i manga ma adoro quelli della Sergio Bonelli Editore.

Ho collezionato per anni Dylan Dog, Nathan Never, Giulia, ecc…

Perché i fumetti?

Un fumetto racconta una storia in un numero definito di pagine tramite dei disegni organizzati in vignette.

Ogni vignetta è pensata e creata per raccontare una piccola porzione della storia. La disposizione degli elementi che compaiono al suo interno, personaggi compresi, è appositamente studiata sia a scopo narrativo che a scopo di “appagamento” per l’occhio umano.

Ogni vignetta è fonte di ispirazione per una composizione fotografica.

Guarda la vignetta qui di seguito per capire meglio cosa intendo:

Prendi un fumetto, scegli una vignetta e prova a ridurre gli elementi a semplici contorni come ho fatto nell’esempio qui sopra. Aggiungi la griglia determinata dalla regola dei terzi. Gioca con le vignette, fai questo esercizio. Quando uscirai finalmente in strada ricorderai queste composizioni e ti sarà più semplice individuarle e riconoscerne di simili nella realtà.

Ovviamente evita di prendere un fumetto che ritragga Spiderman che vola tra i grattaceli perché dubito che potresti trovare nella realtà una scena simile.

Se ti dovesse capitare però fammelo sapere!!! 🙂

7 – FOTO E STREET PHOTOGRAPHY DA CASA: METTI E RIMETTI IN DISCUSSIONE I TUOI LAVORI

Un’altra attività utile che mi sento di consigliarti è quella di riguardare vecchi scatti, e analizzarli.

Come?

Il metodo che puoi utilizzare è quello appena visto con l’analisi dei fumetti. In questo caso però l’immagine sarà uno dei tuoi vecchi scatti, magari uno di quelli che non ti hanno mai convinto al 100% e che hai però deciso di non cestinare.

E’ un lavoro che può essere più facilmente eseguito in digitale, ma se non fosse possibile per mancanza di attrezzatura potrai farlo anche utilizzando fogli di carta molto fine, o meglio ancora fogli di carta lucida (trasparente), matite colorate, gomma, ecc…

Traccia una griglia che rispetti la regola dei terzi (io utilizzo sempre quella), sintetizza gli elementi animati o inanimati che siano in semplici sagome, poi inizia a spostarli e a riorganizzarli all’interno della scena utilizzando come riferimento la griglia precedentemente tracciata.

L’obbiettivo è quello di creare delle composizioni più accattivanti spostando qualche elemento su delle foto che avevi già scattato. E’ un modo per capire cosa non ha funzionato in quello scatto, e cosa avresti potuto includere, escludere, e/o “posizionare diversamente”.

Come per lo studio della vignetta del fumetto, anche questo esercizio è utile per stimolare idee di composizione e sviluppare la capacità di ricercare/ricreare mentalmente una composizione molto simile dal vivo quando si è in “strada” con la propria fotocamera.

8 – CON IL FOTO RITOCCO E L’EDITING COME TE LA CAVI?

Che tu abbia un desktop, laptop, tablet o smartphone non importa. Se ancora non ci hai dedicato del tempo prova qualche versione demo o qualche applicazione open source di foto ritocco.

Alcune, soprattutto quelle nate per smartphone, sono decisamente immediate da utilizzare. E molte di queste permettono di raggiungere risultati notevoli in poche mosse.

Altre applicazioni (o veri e propri software) sono invece meno immediate e richiedono delle conoscenze più tecniche sia per quanto riguarda la fotografia che per quanto riguarda l’editing.

Queste ultime sono decisamente più professionali ed imparare ad utilizzarle può fare la differenza.

Impara almeno le basi dell’editing foto scegliendo una delle migliaia di applicazioni/software che puoi reperire sul web.

Riporto qui di seguito quelle più conosciute:

Ciò non toglie che tu possa cercarne e sperimentarne altre. Ogni App e ogni software ha i propri punti forti e punti deboli.

Colgo l’occasione per consigliarti inoltre un’App che io reputo geniale. Non è fatta per l’editing ma agisce in fase di scatto (in realtà è anche possibile prendere una foto scattata normalmente e applicare il filtro HUJI anche dopo). Il suo nome è HUJI Cam. Nel caso in cui ti servissero più informazioni potrai trovarle consultando l’articolo HUJI Cam – UN SALTO NEL PASSATO.

9 – UN REGALO PER I TUOI CARI PER FESTEGGIARE IL RITORNO ALLA NORMALITÀ’

Stiamo attendendo tutti quanti con impazienza il giorno in cui potremo di nuovo rivedere e riabbracciare i nostri cari, gli amici e le persone alle quali siamo maggiormente legati.

Per rendere quel giorno tanto atteso ancora più speciale, potresti creare un book contenente una selezione dei tuoi scatti migliori e farne stampare un po’ di copie da regalare ad ognuno di loro. Non sarà necessario spendere un sacco di soldi per un book super-figo.

Sarà sufficiente un libretto, un pensierino.

Oltre al fatto che sarà sicuramente apprezzato, sarà anche un modo per farti pubblicità:

sfrutta il passa parola!

10 – NON HAI ANCORA UN BLOG? E COSA ASPETTI?

Per essere presenti sul web io credo che avere un blog sia fondamentale. La tendenza in generale è quella di passare molto tempo sui social network con la speranza di collezionare più “like” possibile.

Certo, avere tanti “like” significa essere “conosciuto” da tante persone, ma bisogna tenere presente nello specifico in che termini si è conosciuti.

Quanto sono effettivamente intenzionati a seguirti?

In genere chi decide di seguirti lo fa o perché ti conosce di persona (un amico, un parente, ecc…), oppure lo fa con la speranza di essere contraccambiato: pensando quindi che tu, avendo ricevuto un suo “like”, sia a tua volta disposto a mettere un “like” anche sul suo profilo.

Il più delle volte e così.

E il rapporto finisce lì, senza una reale condivisione di contenuti di interesse specifico.

Ed ecco perché suggerisco di creare un blog. Il blog è la piattaforma di arrivo, ed è quella che raccoglie gli utenti davvero interessati a quello che tu proponi.

Certo, molti arriveranno dai social network, ma nel momento in cui decideranno di iscriversi alla tua newsletter, lo faranno perché sono davvero interessati a ciò che tu pubblichi.

In più avrai la sicurezza di poterli raggiungere tutti e contemporaneamente, ogni volta che dovrai comunicare qualcosa di nuovo come la pubblicazione di nuovi contenuti.

Nel caso in cui non sapessi da dove iniziare per creare un blog ti consiglio di acquistare qualche corso su piattaforme online.

E’ sufficiente fare una ricerca su Google, ne troverai un sacco.

C’è anche un sacco di materiale gratuito, ma se vuoi risparmiare tempo, per i prezzi che hanno ti consiglio di fare questo piccolo investimento.

Eviterai di andare avanti a tentativi e di fermarti di fronte a piccoli problemi che potrebbero diventare insormontabili a causa dell’inesperienza iniziale.

Accertarti solamente che nel corso che acquisti ci siano anche delle lezioni che spieghino come scaricare WordPress, come installarlo, e quali devono essere i requisiti dell’hosting.

In alternativa chiedimi pure, per quello che posso, sarò contento di aiutarti!

Con questo decimo e ultimo punto ti saluto e ti auguro una buona permanenza a casa, con la speranza che tutto si aggiusti il prima possibile.

CLICCA QUI PER SCARICARE L’ARTICOLO IN FORMATO PDF

A presto,

Daniele B.

Daniele BORDIN

0

No Comments Yet.

Leave a Reply